La “manovra di primavera”: i contenuti

Conosciuto con il nome giornalistico “Manovra”, il decreto-legge 50/2017 approvato in prima lettura dalla Camera opera, in primo luogo, un intervento correttivo sui conti pubblici per il 2017 di circa 3,1 miliardi, come richiesto dalla Commissione Europea, effettuato principalmente sul lato delle entrate, per circa 2,8 miliardi, ed in parte sul lato della spesa. L’effetto migliorativo sui conti pubblici è di circa 0,2 punti percentuali di PIL e le maggiori risorse reperite per i prossimi anni sono quasi integralmente utilizzate e destinate ad una parziale disattivazione delle cosiddette clausole di salvaguardia, quelle allo scattare delle quali aumenterebbe l’IVA.

Le linee guida:

·         correzione dei conti pubblici,

·         iniziative a favore degli enti territoriali,

·         ulteriori interventi per le zone colpite dagli eventi sismici,

·         misure per lo sviluppo.

Tra le principali novità:

·         la stabilizzazione di oltre 15mila precari della scuola pubblica;

·         1 miliardo per le zone colpite dal terremoto;

·         la web tax, i cui ricavi  saranno destinati al Fondo per le politiche sociali;

·         risorse per scuole pubbliche e strade;

·         garantita la continuità dell’attività di Alitalia.

Vai al dossier completo sui contenuti della legge

Vai alla scheda dell’iter parlamentare

Post a comment