Riformato il Codice Antimafia

La riforma del Codice Antimafia nasce da una proposta di legge di iniziativa popolare presentata nel 2013 da 120mila cittadini e promossa da diverse associazioni con l’obiettivo di dare maggiore efficacia alle norme sulla gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. La nuova legge rende finalmente organica la normativa antimafia relativa ai beni confiscati e sequestrati:

Continue reading

Punita la frode a danno delle persone anziane

Il nuovo articolo 643-bis del codice penale tutela chi si trovi in situazioni di particolare vulnerabilità psicofisica a causa dell’età avanzata. Salvo che il fatto costituisca più grave reato è, infatti, punito con la reclusione da due a sei anni e la multa da euro 400 a euro 3.000 chiunque,

Continue reading

Una battaglia per la dignità delle donne spesso ridotte in schiavitù e contro la malavita organizzata

Il Sindaco di Firenze Dario Nardella, sfruttando le possibilità date dal decreto Minniti per la sicurezza urbana, ha firmato nei giorni scorsi un’ordinanza per prevenire e contrastare lo sfruttamento delle prostitute da parte delle organizzazioni criminali. L’ordinanza del sindaco Nardella va nella direzione della mia proposta di legge (A.C. 3890)

Continue reading

Introduzione del reato di propaganda fascista

L’esigenza di tutela delle istituzioni democratiche non viene erosa dal decorso del tempo, come dimostrano i frequenti episodi ove sono riconoscibili rigurgiti di intolleranza ai valori dialettici della democrazia e al rispetto dei diritti delle minoranze etniche o religiose. Sostiene, così, la Corte di Cassazione (Cass. pen. Sez. I, Sent.

Continue reading

Gli strumenti per rafforzare il contrasto all’estremismo violento di matrice jihadista

La Camera ha approvato, in prima lettura, l’introduzione nel nostro ordinamento misure e strumenti per rafforzare il contrasto e la prevenzione dei processi di radicalizzazione. Il provvedimento fa propri suggerimenti di studiosi, esperti, operatori pubblici, associazioni e comunità religiose, è stato ispirato dalla consapevolezza che unitamente all’indispensabile strategia fondata su

Continue reading

Introdotto il reato di tortura

La proposta di legge di iniziativa parlamentare, approvata definitivamente alla Camera dei deputati in quarta lettura, introduce nel nostro codice penale il reato di tortura, così come previsto dall’ordinamento internazionale. Sono numerosi gli atti internazionali che prevedono che nessuno possa essere sottoposto a tortura, né a pene e trattamenti inumani e degradanti: tra

Continue reading

La disciplina dei reati contro il patrimonio culturale

Il disegno di legge del Governo AC 4220 “Disposizioni in materia di reati contro il patrimonio culturale”, approvato in prima lettura dalla Camera, riforma le disposizioni penali a tutela del patrimonio culturale, inserendo un apposito titolo nel codice penale (l’VIII-bis) con disposizioni provenienti dallo stesso codice e da quello dei

Continue reading

Le modifiche al codice penale approvate

La legge, approvata oggi alla Camera dei deputati in via definitiva, modifica in maniera definitiva l’ordinamento penale, sia sostanziale sia processuale, nonché l’ordinamento penitenziario. Sul piano del diritto sostanziale, oltre all’introduzione di una nuova causa di estinzione dei reati perseguibili a querela, a seguito di condotte riparatorie, il provvedimento interviene

Continue reading

La “manovra di primavera”: i contenuti

Conosciuto con il nome giornalistico “Manovra”, il decreto-legge 50/2017 approvato in prima lettura dalla Camera opera, in primo luogo, un intervento correttivo sui conti pubblici per il 2017 di circa 3,1 miliardi, come richiesto dalla Commissione Europea, effettuato principalmente sul lato delle entrate, per circa 2,8 miliardi, ed in parte

Continue reading

La legge contro il cyberbullismo

Il provvedimento, composto da sette articoli, pone al centro la tutela dei minori (sia autori, sia vittime di illeciti), privilegiando azioni di carattere formativo-educativo rispetto ad un’impostazione maggiormente repressiva e sanzionatoria. Ecco le principali novità del provvedimento: prevenire e contrastare il cyberbullismo, inteso come qualunque forma di pressione, aggressione, molestia,

Continue reading