Gli strumenti per rafforzare il contrasto all’estremismo violento di matrice jihadista

La Camera ha approvato, in prima lettura, l’introduzione nel nostro ordinamento misure e strumenti per rafforzare il contrasto e la prevenzione dei processi di radicalizzazione.

Il provvedimento fa propri suggerimenti di studiosi, esperti, operatori pubblici, associazioni e comunità religiose, è stato ispirato dalla consapevolezza che unitamente all’indispensabile strategia fondata su repressione e lavoro d’intelligence fosse necessaria la costruzione di una vera e propria contro-narrazione, anche attraverso il dialogo interreligioso, la conoscenza e la formazione, la condivisione dei principi costituzionali. E con una attenzione particolare al rispetto e alla libertà delle donne.

La norma affianca misure già adottate nel 2015 a seguito degli attentati compiuti in Europa e in coerenza con la risoluzione n. 2178 del 2014 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Esso dunque si inquadra nel contesto di indirizzi consolidati in sede internazionale e sovranazionale, a partire dalla risoluzione approvata dal Parlamento Europeo nel novembre 2015.

Il testo ruota attorno a questi cardini:

1) l’istituzione di un centro nazionale sulla radicalizzazione (CRAD);

2) l’istituzione di Centri di coordinamento regionali sulla radicalizzazione, la previsione di un nuovo organo parlamentare (il Comitato per l’attività conoscitiva dei fenomeni di radicalizzazione);

3) progetti in ambito scolastico e universitario, lavorativo, della comunicazione istituzionale, interventi sul piano della formazione degli operatori dedicati e della rieducazione dei detenuti, di monitoraggio della rete e dei social network, di attività conoscitive del fenomeno anche con audizioni periodiche di figure istituzionali, magistrati, forze dell’ordine, dirigenti scolastici e rettori, direttori sanitari e degli istituti penitenziari, ministri di culto, operatori sociali ed esperti.

Il dossier completo sui contenuti del provvedimento

Vai alla scheda dell’iter parlamentare

Post a comment